Alba Tour: l’attenzione al cliente sembra essere secondaria

Qualche giorno fa abbiamo provveduto a scrivere una lettera di rimostranze all’agenzia Alba Tour, la quale ha totalmente ignorato la nostra mail, quindi ci sentiamo in dovere di informare le associazione consumatori e le trasmissioni televisive che sono impegnate ad evidenziare queste situazioni ingiuste.

Vi allego qui di seguito il resoconto e copia dalla mail inviata 11 sett u.s.

Spett.le Alba Tour,

Le sottoscritte Paola Giangregorio e Roberta Asturi tramite la Borsa Viaggi abbiamo acquistato una vostra offerta di viaggio riferimento di pratica TOP 0728621 con destinazione Antalya Turchia con permanenza in caicco a partire dalla data 03/09/2007.

All’arrivo all’aeroporto di Antalya purtroppo si è verificato lo smarrimento del bagaglio di una di noi nello specifico Paola Giangregorio immediatamente abbiamo provveduto a fare la denuncia di smarrimento tramite i funzionari aeroportuali del luogo, conclusasi tale procedura siamo uscite dall’edificio per ritrovarci letteralmente nel nulla.
La cosidetta assistente che di certo non si può definire tale dell’Alba Tour in Turchia non c’era, e abbiamo vagato nel piazzale per circa 20 minuti per cercare un qualsiasi riferimento dell’Alba Tour.
Non possiamo nemmeno esprimere il nostro panico in quella situazione ABBANDONATE NEL NULLA con 4 persone del luogo che ovviamente non parlavano ne inglese ne italiano; queste persone gentilmente vedendo il nostro smarrimento hanno chiamato prima la vostra cosidetta assistente che non ha risposto e poi la vostra sede di istanbul e di li a 10 minuti si è vista arrivare una persona (suppongo che fosse un’assistente locale) che ci ha avvisato che visto il nostro ritardo nell’uscire dalla struttura la Sig,ra Barbara aveva provveduto a far partire il bus (non avendo certo premura di sincerarsi di quale fosse il problema delle persone che non uscivano dal terminal).
All’arrivo, la sig.ra Barbara ha accampato delle spiegazioni inaccettabili facendosi carico di occuparsi di seguire la pratica di smarrimento bagagli e rassicurandoci che avrebbe provveduto a richiamarci la mattina seguente per infomarci.
Il mattino seguente ovviamente si doveva salpare ma nessuna chiamata è giunta, allora abbiamo provveduto a telefonare noi ma il suo cellulare non dava segni vitali. Abbiamo inviato un sms ma nemmeno a quello vi è stata risposta, al che, al colmo della disperazione, abbiamo conttato istanbul e da li in poi si è visto un minimo di interesse per la nostra situazione disagiata; con l’avallo del capitano del
caicco siamo riuscite per lo meno ad acquistare un costume (96€).
Ogni giorno a partire da martedi abbiamo chiamato sin che giovedi abbiamo ricevuto il bagaglio mancante e in questo arco di tempo mai una volta siamo state ontattate dalla suddetta assistente, possiamo solo ringraziare l’assistenza di istanbul e la loro gentilezza.
Fino alla fine della vacanze non abbiamo più visto questa assistente fantasma fino alla mattina della partenza in cui abbiamo provveduto a fare direttamente le rimostranze alla signora che ovviamente ha accampato delle scuse puerili.
Penso che sia nel vostro interesse venire a conoscenza di questa situazione, e parlando con altri partecipanti abbiamo riscontrato la stessa mancanza di professionalità.
In ogni caso non possiamo che elogiare l’equipaggio del caicco Ardegù per la loro gentilezza e professionalità.
In data odierna abbiamo provveduto a fare richiesta di rimborso delle spese
sostenute a causa della mancata riconsegna del bagaglio alla Mondial Assistance.

Cordiali saluti

Paola Giangregorio
Roberta Asturi

  • RAFIKI

    Carissime posso constatare che Alba tour è quindi recidiva a questo tipo di comportamento in fatti anche io (Roberto) e la mia compagna (Marika) abbiamo avuto recentemente una sgradevole esperienza con il suddetto tour. A febbraio ci siamo recati in Madagascar incappando in una serie di inconvenienti: tipo a Malpensa i nostri biglietti non esistevano, il visto che doveva essere di Euro 25.00 è stato di 60 a persona e le bevande ai pasti che dovevano essere comprese non erano comprese per niente e in più Euro 1.80 al giorno per camera cifra che noi non ne sapevamo nulla di dover pagare. Insomma reclamo tramite l’agenzia di Saronno VA a cui ci siamo appoggiati ma a distanza di circa 60 gg ancora niente. Se per caso avete indirizzi oppure consigli sarei ben contento di riceverli. Grazie Roberto e Marika.

  • Patty

    Carissimi Lettori,
    anche noi avremmo da fare i nostri complimenti ad Alba Tour e dunque rendiamo pubblica la lettera che le abbiamo inoltrato.

    Spettabile ALBA TOUR, con la presente intendiamo esprimere il nostro malcontento e disappunto per quanto riguarda la vostra proposta pacchetto vacanza sopraccitato.La struttura che ci avete indicato e che abbiamo accettato, in base alle indicazioni e fotografie ricevute, non sono conformi alla realtà dunque trattasi di pubblicità ingannevole allo scopo di promuovere una struttura che di fatto non è ancora terminata.Trattasi di un bellissimo hotel che al termine dei lavori potrà senz altro divenire un 4**** con tutti i requisiti che caratterizzano questa categoria, ma attualmente, purtroppo, nessun servizio garantito da questa sistemazione ci è stato erogato.Non mancheremo di allegare una copiosa documentazione fotografica che vada a comprovare la veridicità di quanto attestato in questo scritto.L hotel non è stato inaugurato in luglio 2008 come specificato da voi ma è stato inaugurato col nostro arrivo a mezzanotte del 7 agosto 2008.Già fin dalla prima notte è mancata l acqua e le sere successive anche l elettricità nelle ore di punta.Vi rendiamo attenti del fatto che questi sono beni di prima necessità che devono assolutamente essere garantiti.Le stanze erano spaziose e corrispondenti allo standing promesso, arredate con gusto e TV a schermo piatto, ma purtroppo non era possibile, sebbene il grande impegno dell addetto alle camere che se ne occupava 2 volte al giorno, renderle perfettamente pulite poiché nei vani comuni come scale e corridoi regnava sovrano un gran polverone residui di costruzione, calcinacci, chiodi, bulloni, secchi di acqua e di vernice, scale e quant altro. Per raggiungere le nostre camere era doverosa una pericolosa gimcana, qualcuno si è anche ferito ad un piede.Mentre si prendeva il sole in piscina, donne, mogli e mamme erano oggetto di attenzioni e sguardi da parte degli operai che senza il minimo ritegno smettevano di lavorare per guardarle e fare commenti prettamente maschili e di cattivo gusto. Precisiamo che l abbigliamento in piscina è adeguato al luogo e allo scopo e non è affatto piacevole sentirsi osservati in maniera morbosa.Mentre facevamo il bagno venivano poste delle assi da ponteggi, sporche di pittura, tra il bordo piscina e le aiuole interne per lavori di giardinaggio e impianti d irrigazione. Una sera c erano 22 uomini ad erigere una palma.Per i servizi idromassaggio, palestra, e bar piscina a cui non era in grado di sopperire l albergo non avendo ancora costruito le strutture adibile a questo scopo, ci era stato detto dall operatore in loco di recarci all hotel vis a vis o al Bravo Club, ma purtroppo non essendosi accordati tra loro in precedenza, questi servizi ci sono stati negati, alcuni di noi sono stati cacciati come pezzenti e ad altri è stato richiesto un pagamento di 15 euro. Le boutique, acqua park, campi da tennis e sport, servizi benessere, cosi come ristorante alla carte non sono ancora costruiti. NON ESISTONO !!!!Come si fa a vendere ciò che ancora non c è ?????Questo è inadempimento contrattuale e pubblicità ingannevole.In realtà gli unici spazi fruibili dell hotel erano le nostre camere, il ristorante, la piscina e la hall, ovviamente in convivenza con gessatori, imbianchini, elettricisti e gruppi di capoccioni che studiavano piani d interventi da attuare.Oltre a questi evidenti disagi si aggiunge la mancanza di mare. Prima di tutto l hotel non è in prima riga sul mare come ci è stato venduto. Dall hotel bisognava percorrere circa 10 minuti sotto al sole cocente sull asfalto bollente per raggiungere la spiaggia e da lì altri 350 metri circa in direzione Coraya Beach per raggiungere una pozzanghera dove vi ci si bagnavano gli ospiti di 5 alberghi. Questo, poiché la parte di mare antistante le sdraio del nostro hotel era picchettata e transennata con corde per impedirvi l accesso (non per barriera corallina, ma per sassi, melma e natura ormai morta che attenderebbe solo l intervento di una ruspa). Non tutti erano in grado di affrontare questa “passeggiata” e dunque costretti a soggiornare in piscina convivendo col caos.Le sdraio ombrelloni e separè di paglia cosi bene rappresentati nella vostra pubblicità, non sono assolutamente di nostra pertinenza. La nostra spiaggia ha solo le sdraio accatastate e gli ombrelloni senza nessun addetto preposto al servizio spiaggia. Ci siamo fatti 7 giorni di piscina mentre siamo partiti per fare una vacanza mare. Se fossimo stati a conoscenza di questo fatto non saremmo partiti con questo pacchetto. Con quale criterio siete in grado di consigliare e pubblicizzare un albergo e i suoi servizi, una spiaggia e un mare che non avete mai visto ? Un tour operator serio e professionale che ha a cuore i suoi clienti, testa personalmente una struttura prima di promuoverla.In certi paesi non è assolutamente possibile affidarsi alle valutazioni degli operatori in loco, specialmente se questi sono originari del posto. Questo per evidenti differenze di stile di vita e non sono dunque in grado di valutare appieno e con senso critico le nostre esigenze per quanto riguarda l igiene, la sicurezza, e il confort. Ricordiamo che in vacanza partono famiglie con bambini, persone anziane e persone con problemi di salute, dunque questa struttura è stata aperta alla clientela prematuramente esponendo tutti a pericoli e a forti disagi di ogni tipo.
    Ci avete venduto del fumo, ma avete preteso soldi veri !!La direzione ci ha spiegato che hanno dovuto aprire l albergo per decadenza dei termini sebbene non fosse ancora terminato. Siamo stati mandati là allo sbaraglio come tester e siamo serviti solamente a dare l opportunità all albergo di aprire entro i termini pattuiti con le autorità competenti.
    Siamo stati costretti a soggiornare in un cantiere con tutti i disagi e i pericoli che questo ne comporta.Al mattino eravamo svegliati dai rumori dei lavori che si protraevano fino a tarda notte, e a volte gli operai accendevano anche la radio, disturbando il nostro sonno.
    Lavori di pittura e altro venivano eseguiti sui nostri balconi in mezzo ai nostri costumi e biancheria stesa ad asciugare.Stavano posando la piastrellatura della cucina mentre cucinavano i nostri pasti. Vi rendete conto di questo?Ci avete esposto ai pericoli di cantiere. Ci avete esposto alla sporcizia e alla polvere. Ci avete fatto convivere con guardoni e “omacci” che ci guardavano “assatanati”. Ci avete lasciato senza le piu basilari necessità : acqua e luce.E dopo tutto questo, abbiamo dovuto lasciare le nostre stanze alle ore 17.00, dopo insistenti richieste, altrimenti sarebbero state le 11.00, per lasciare l hotel alle ore 22.45. Non era prevista ne una bagagerie ne una camera di cortesia. Alcuni ospiti hanno pagato per 5 ore di camera 30 Euro e altri 50 Euro e altri ancora si sono fatti ospitare nelle loro.
    Durante il nostro soggiorno sono arrivati fotografi probabilmente per allestire il catalogo viaggi, ovviamente si son ben guardati dal riprendere impalcature, operai, scale e materiali da costruzione.
    Hanno messo in piedi una sorta di messa in scena con un cuoco su di un balconcino con cocktail frutta e un vaso di fiori che portavano in 4 persone, ma la realtà era ben diversa.Siamo certi che in futuro la struttura sarà all altezza delle stelle che porta avendo anche un grande potenziale a livello del personale impiegato nell hotel.Il personale era veramente squisito e cordiale e ce l ha messa tutta per farci stare il meglio possibile e renderci il piu gradevole possibile il soggiorno.Graditissime le decorazioni sui letti, cosi come i confettini e graziosi animaletti creati con gli asciugamani.L animazione si è impegnata al massimo per sviarci per cercare di sollevarci il morale senza essere mai ne pesante ne pressante ne tanto meno insistente. Si sono contraddistinti per il loro grande tatto e diplomazia nonché per una simpatia fuori dal comune.Sono riusciti a coinvolgere anche chi era piu riservato, giovani, anziani, cosi come chi era piu arrabbiato per gli inconvenienti, unendoci tutti nella partecipazione alle loro attività. Ringraziamo di cuore tutto il personale dell hotel. Ma non ringraziamo di certo voi dell ALBATOUR.Era la prima volta che ci affidavamo a voi e non neghiamo di essere rimasti delusi non poco. Purtroppo nelle nostre condizioni vi è tutto il gruppo partito con noi che si unisce in questa mail di reclamo collettivo.Nella speranza di trovare comprensione e umanità, vi chiediamo di volerci riservare un attimo del vostro tempo per valutare con la dovuta attenzione ogni passaggio di questo mail e se possibile di provare a calarvi nei nostri panni per rendervi conto del grave errore che avete commesso nell affidarvi ad occhi chiusi a chi vi ha descritto questo hotel come abitabile e pronto a ricevere clienti.Per correttezza nei vostri confronti vi rendiamo edotti di aver segnalato la situazione già all Ufficio del Turismo Egiziano e che ci riserveremo, in base alla vostra risposta in merito, di affidarci alla nota trasmissione della RAI in sostegno dei consumatori raggirati.

    Cordialmente

    Crivelli Giuseppe

    Albieri Patrizia

    Fiore Anna

    Collini Mattia

    Benaglia Simona

    Orlandi Fabrizio

    Orlandi Ilaria

    Piccinini Paola

    M.Carola

    Mece Etleva

    Primerano Antonio

    De Punzio Valerio

    Gavioli Luana

    Trentacoste Daniele

    Masi Massimo

    Fazziani Cristina

    Paravicini Barbara

    Schicchi Gianmario

    Tussola Alessandro

    Tussola Gianfranco

    Chirchigia Mariarosa

    Dominietto Riccarda

    Baratelio Massimo
    Per Altri Tour Operator :
    Rizzo Maria

    Di domenico P.

    Rossiello Daniela

    Falcone Fabrizio e fam.

    Zeggale Alessandra
    Questi signori poi, avevano prenotato in un altra struttura (che conoscevano già) ma scaricati alle 23.30 nel nostro hotel :

    Brumana Lelia (65 anni)

    Zanotti Innocenzo (70 anni)
    (Alcuni cognomi potrebbero essere scritti in maniera imprecisa).

  • Patty

    ops… il pacchetto vacanze era :

    MARSA ALAM –
    Hotel Sol y MAr Dar El Madina 4**** –