Eutelia e Fastweb: come Iliade e Odissea

Nel 2005, sentendo la necessità di dotare l’esercizio commerciale di mia moglie di una linea adsl e di un numero "geografico", sottoscriviamo Eutelia Vol@ di Eutelia. Dopo un paio di mesi di servizio di decente qualità (2 Mega erogati – 4 mega sottoscritti), all’improvviso la linea diventa scadente, ormai è impossibile non solo navigare, ma addirittura chmare o ricevere telefonate. Avvertito il forte disagio, nonchè il cospicuo danno economico (trattasi di attività che lavora su appuntamento) invio svariate segnalazioni ad Eutelia, ma nulla.. Dopo circa 3 mesi di pene e dopo che addirittura la linea viaggia al di sotto del minimo di banda garantita, metto in mora Eutelia e disdico il pagamento con RID. Allora… puff, magia, Eutelia finalmente mi contatta, ma non per risolvermi il problema… solo per richiedere i pagamenti arretrati.

Cerchiamo una soluzione bonaria: Riprendo i pagamenti se mi sistemano la linea e, per una sorte di compensazione, gli arretrati si saldano con i danni che gli avevo chiesto. Risultato? Se voglio che mi sistemino la linea, devo pagare gli arretrati..  Che ridere.
Si arriva all’apoteosi dell’osceno quando, dopo avermi staccato la linea per morosità, continuano a chiedermi i canoni dei mesi in cui la linea è definitivamente staccata, out. Mi scompiscio quando mi dicono: Signore, ma anche in Telecom, se lei non fà alcuna chiamata paga lo stesso il canone….!! Differenza: Con Telecom posso decidere IO se chiamare o no. Con la linea staccata diventa difficile…

Mi hanno chiesto il saldo per altri 8 mesi, poi sembrano spariti. Meglio per loro.

Terminata l’odissea Eutelia, ci imbarchiamo nell’epopea Fastweb.

Convinti dal rivenditore Fastweb che ci garantiva l’ottima copertura di Fastweb nella nostra zona, sottoscriviamo fastweb adsl e chiamate (e via con un nuovo numero di telefono!). Leggo il contratto e mi tranquillizzo capendo (sarà pure italiano?) che Fastweb PRIMA di attivare una nuova linea, effettua delle prove sulla stessa, al fine di verificare la compatibilità, dapprima con la 20 mega, poi con la 12 ed, infine con la 6 mega.
In un batter di click Fastweb ci allaccia a se.
Memore del 1° episodio, subito smanetto sui vari server, compreso quello di fastweb, per verificare la velocità di conessione. Più adirato che deluso, scopro che la mia fantastica connessione a banda larga  và a…. 1,2 Mega. Ah, e ci volevano loro?!?
Subito contatto il servizio clienti che mi dice di aspettare un paio di giorni perché spesso la linea a bisogno di assestarsi, oltreché i loro "smanettoni" passano giorni ad ottimizzarti la linea ed a fare varie prove.
Dopo 2 giorni mi arriva una mail che mi comunica che la 20 Mega non è attivabile sulla mia linea. L’avevo immaginato, ma mi aspetto "almeno" la 6 mega, visto che sarebbe divino aspettarsi la 12 Mega…. Ed aspetto invano. Fastweb, a prezzi esorbitanti, continua a darmi una banda a meno di 1,2 Mega. Subito (entro 7 giorni dall’allaccio) facco una raccomandata avvalendomi del diritto di recesso entro 7 giorni per LORO inadempienza contrattuale e chiedo la dismissione della linea e la decadenza del contratto senza PENALI e senza alcun costo a me addebitato.

Imperterrito, contatto il call center chiedendo:
<<come mai non riesco ad andare oltre la 1,2 mega?>>

Risposta?
<<La centrale telefonica che serve la sua utenza e obsoleta e Telecom, nonostante ripetuti solleciti e segnalazioni, non ha interesse a sostituirla. Aspetti fino a dicembre (altri 6 mesi) e vedrà che le cose forse si sistemeranno…>>

Capisco che non è colpa loro, ma ovviamente, desisto.
In 7 giorni dalla ricezione della raccomandata mi" cancellano" dal loro superveloce mondo.
Premetto che ormai mi sono fatto furbo: dopo la prima fattura disdico il RID.
Ora, alla luce della Bersani, mi chiedono 50 € di contributo ai costi di installazione della nuova linea. Ridicolo. Signor Fastweb, da contratto, quella linea non avreste MAI dovuto installarla!!
Qui il dunque.
Se alcune centrali sono obsolete o non possono reggere "quanto i provider promettono" ed acclarato che Telecom (ovviamente) non ha alcun interesse a sostituirle, perché non si promette (e sottoscrive) ciò che realmente si può offrire? Perché questa continua presa per i fondelli? Ma credete che i consumatori siano capre?
Oltretutto, potreste (voi maghi del business e dell’alta velocità) adattare i vs. contratti al servizio REALMENTE reso, e non fare i prepotenti e subdoli sperando che l’utente ceda, si accontenti o, peggio ancora, non se ne accorga?!
Dico a Fastweb: Se avessi modulato il canone mensile ad un importo equo per una 1,2 mega (come proposto) forse oggi avresti un utente in più, che magari attenderebbe anche 10 mesi per una linea migliore ma, che nel frattempo, non si sentirebbe ne preso in giro e ne derubato.

Saluti,

Luca C.

Ps. Scusate lo sfogo, ma BASTA alla predominanza dei provider, dei gestori di telefonia mobile e di chiunque pensi d’essere INDISPENSABILE.

Technorati Tag: ,,
  • Anonymous

    Buongiorno, sono Luca C. .
    Vi aggiorno:
    Eutelia ha smesso di richiedere i “folli” pagamenti che vantava.
    Fastweb, dopo numerosi solleciti di pagamento e la richiesta da parte di una società di riscossione debiti, dopo nostri svariati fax ecc., si è convinta.
    Ha inviato nota di credito di pari importo e la cosa, sembra, si sia chiusa qui.
    Ringraziamo ACU per la solidarietà mostrata nei ns. confronti e per aver dato voce a questo nostro malumore.
    Luca.

  • manolarecchia

    salve, come agente eutelia posso solo commentare che per avere una buona assistenza spesso basta avere almeno l’agente che ti ha fatto il contratto disponibile e capace. Se il tuo agente si è volatilizzato o fa contratti tanto per fare allora spesso diventa un guaio. Io personalmente cerco di gestire i miei clienti al meglio e non sempre riesco ad attivare il servizio in due settimane per svariate motivazioni (provenienza da altri gestori, isdn,coperture, portabilità,…)insomma tante svariate esigenze e singole problematiche che è impensabile risolvere semplicemente (e parlo come agente) facendo firmare un contratto e affermando: “in due settimane hai la linea attiva!” …evviva Maria (penso sempre)se così fosse a quest’ora sarei paperon de’ paperoni….