Italiarredo e l’odissea del montaggio cucina

A seguito del danno provocato dal vostro montatore con la foratura del tubo del gas e conseguente fermo del montaggio dei mobili cucina da me ordinati in data 13/11/2007 con buono n° TO16058 nel vostro negozio di Beinasco, faccio presente quanto segue:

1) la struttura da me scelta e indicata sul buono d’ordine (in un secondo imprecisato momento corretto non si sa da chi nè perchè!), nonchè sul disegno a mie e vostra mani firmato per approvazione, era in ciliegio; me la ritrovo in noce.

2) sono arrivati 4 pensili scolapiatti a ribalta anzichè 2 scolapiatti e 2 pensili normali.

3) le maniglie sono completamente diverse da quelle da me ordinate (ho documentazione fotografica)

4) tutti e 2 I pensili estraibili sono arrivati montati al contrario

5) il piano appoggio è scheggiato sul laterale destro.

6) la fascia di tamponamento delle basi è senza bordo

7) Il pensile sopra colonna frigo ha il laterale di un colore diverso

8) il lavello non ha la distanza dal forno presentata in disegno e da noi richiesta ma non centrata rispetto alle ante inferiori e completamente attaccata alla colonna forno quindi oltre l’ aspetto ottico è passibile di qualsiasi minima infiltrazione d’ acqua con conseguente gonfiatura dei materiali.

9) I pensili e le basi sono un colabrodo di buchi di cui non si riesce a capire le motivazioni. Siamo stati a ricontrollare nella vostra esposizione ma nulla era tanto brutto.

10) un’ anta del carrello estraibile è scheggiata e rigata

Faccio presente che la mia famiglia, composta da 5 persone, è da giovedì sera “fuori di casa” in quanto senza gas, acqua calda e riscaldamento.

Domani l’ Italgas dovrebbe provvedere a far ripristinare il contatore. Vi invito pertanto a mettervi in contatto per chiarire come intendete procedere per quanto sopra segnalato e di organizzare in modo di rendere al più presto la cucina usufruibile.

Resto in attesa. Mariella Bruno

Inviato il 3/3 alle 13.11

A distanza di ben 10 giorni dall’inizio del montaggio della cucina da noi ordinata in data 13/11, siamo ancora a sopportare tutti gli incovenienti derivanti da errata consegna pezzi, danni arrecati, pezzi non montati.
Nonostante le ripetute richieste telefoniche e via e mail non abbaimo ancora avuto il piacere di parlare con qualcuno che ci sapesse riferire le vostre intenzioni sugli interventi da effettuare.
Sarrebbe indice di serietà assumenrsi le responsabilità di quanto accaduto, contattare il cliente e dargli una previsione dei tempi di consegna e di ripristino della casa.
Non tutti sono abituati a vivere da baraccati in casa propria!
Sperando sia data riscontro a questa mia, porgo cordiali saluti. Mariella Bruno

Inviato 8/3

Visto il perdurare della vostra inadempienza, considerato di non aver ricevuto alcuna comunicazione ne orale ne scritta per capire come e se intendete procedere al montaggio totale della cucina; considerato che mi è impossibile continuare a fare da magazzino a pezzi che dovranno essere sostituiti e che sono d’intralcio in casa da circa due mesi; considerato che sono due mesi che non abbiamo la possibilità di cucinare in modo decente mancando cappa d’aspirazione, piano lavandino con infiltrazioni per cui è un problema anche lavare la verdura o I piatti, considerato che il forno è praticamente inutilizzabile in quanto la porta è ancora da regolare ed esce fumo appena viene acceso….

Sono a chiedervi di mettere per iscritto le vostre intenzioni e a venirvi a recupere I pezzi da riportare al vostro magazzino. In caso contrario, entro 10 giorni, mi vedrò costretta a recapitarli di persona presso il vostro negozio, accompagnata da testimoni, e rendere pubblica, attraverso tutti I mezzi d’informazione che mi sarà possibile contattare, giornali e tv, sulla “serietà” del vostro modo d’agire.

Attendo risposta. Mariella Bruno

Inviata il 17/4

Technorati Tag:
  • Anonymous

    siamo in tanti ad essere stati trattati come Lei. Ho un’amica che ha acquistato una cameretta per il ragazzo e dopo 4 mesi mancavano ancora dei pezzi, ad un altro che ha ordinato un divano con la poltrona glieli hanno portati con 2 tessuti diversi e dopo 2 mesi sta ancora aspetttando la poltrona. e se lei va a vedere nel punto vendita quante persone sono li che strillano o che mandano fax con la richiesta di danni neanche se le immagina!