(Dis)informazione sulle offerte TIM

Gentili signori,
vi spiego brevemente e in ordine strettamente cronologico la questione:

giorno 14 maggio ore 20.30 circa: durante un’estenuante attesa all’areoporto di Brindisi, particolare importante solo per spiegare la mia impossibilità di accedere al sito della TIM, decido di chiamare il 119 per attivare qualche offerta che mi permettesse di fare qualche chiamata in una maniera più conveniente. Dopo aver parlato con un paio di operatori piuttosto suscettibili alle mie continue richieste di spiegazione, la terza mi attiva la MAXI DAY 1 GIORNO, assicurandomi esplicitamente ed in maniera assolutamente chiara che l’offerta in questione aveva una durata di 24 ore e rispondendo a mie precise domande mi dice che non sarebbe scaduta a mezzanotte.

giorno 15 maggio: il mio traffico ha un’impennata soprattutto di chiamate di lunga durata verso TIM fino alle ore 20.

giorno 16 maggio: richiedo attraverso sms il mio credito e rimango sconcertato nel constatare di aver speso più di 20 euro in soli due giorni; chiamo al 119 e dopo un’operatrice piuttosto incerta su tutto o quasi alla seconda chiamata parlo con un suo collega più esperto il quale mi spiega il “mio” errore, ovvero aver fatto chiamate dopo le 24 del 14 maggio, e mi suggerisce per qualsiasi reclamo di mandare un fax al 800600119 spiegando l’oggetto dello stesso e allegando fotocopia del documento di riconoscimento e codice fiscale.

giorno 19 maggio ore ore 10.40: mando un fax al numero suggeritomi spiegando le motivazioni che dopo andrò ad esporre, completo di tutto ciò che mi era stato indicato.

giorno 21 maggio ore 10 circa: chiamo al 119 chiedendo a che punto fosse il mio reclamo; mi viene detto che in quel momento lo stavano analizzando e che sarei stato contattato telefonicamente – giorno 21 maggio ore 14.13: ricevo una chiamata dal numero 11900000 a cui purtroppo, come del resto capita spesso a chi non vive in completa simbiosi con il telefonino, non rispondo. Preciso di non aver risposto non avendo visto il numero chiamante, ma semplicemente perchè lontano dal mezzo.

giorno 22 maggio ore 13 circa: dopo essere quasi del tutto svanita la sicurezza di essere ricontatto da tale ufficio marketing della TIM, ricontatto il 119; mi viene detto che la pratica è stata ormai archiviata, che chiaramente non sarei stato più ricontattato e che non avevo altra strada per fare reclamo se non fare un altro fax, che comunque sarebbe risultato inutile.

Qui finisce la mia avventura. Come avevo spiegato nel fax mandato alla TIM, pur conscio del fatto che ogni buon consumatore dovrebbe per suo conto informarsi di ogni più piccola postilla e sfaccettatura onde evitare fregature, mi fa rabbia che di persone mal formate o semplicemente pigre non risponda nessuno. Spiego meglio; come si potrebbe intuire dalla cronologia dei fatti, sarebbe stato stupido attivare un’offerta del genere solo 3 ore prima della sua scandenza e soprattutto sarebbe stato inusuale che proprio nelle 24 successive a tale attivazione dalla mia utenza partissero cosi tante chiamate in completa antitesi all’uso normale fin lì avuto. Non so se in termini giuridici o commerciali queste tesi valgono, ma comunque resta da parte di noi clienti l’impossibilità di lamentarsi di eventuali operatori maldestri per via della loro impossibile individuazione e dell’ancor più illogica mancanza di referenti e responsabili diretti. A parte tutto questo poi, oltre al danno la beffa; dopo un solo tentativo la pratica viene chiusa e tanti auguri a chi si è preso pure la briga di fare un fax.
Sperando nella vostra comprensione e di essere nei limiti per continuare il mio reclamo, vi ringrazio per l’attenzione e cordialmente vi saluto. Aspetto vostre indicazioni.

Andrea Laterza

Technorati Tag: