A proposito degli abbonamenti Eurostar

Nella speranza di ottennere una risposta.

Al responsabile dei rapporti con la clientela Trenitalia,
al responsabile Ufficio Reclami di Trenitalia,
all’assessore dei Trasporti per la Regione Toscana, 

e per conoscenza alle Associazioni dei Consumatori, Mi Manda Rai3, Redazione di Report

Dalle biglietterie di Trenitalia veniamo a sapere che saranno tolti i carnet Eurostar per essere sostituiti con un abbonamento Eurostar.
Come visibile dal sito internet per l’acquisto dei bilglietti online, il suddetto abbonamento risulta obbligatoriamente BI-DIREZIONALE e non viene data la possibilità dell’acquisto UNI-DIREZIONALE.
Forse Trenitalia non ha valutato che su alcune tratte chi viaggia ha la possibilità di salire su un Eurostar SOLO per l’andata ma NON per il ritorno, e quindi si verifica l’assurdo di pagare un qualcosa (abbonamento bidirezionale) di cui poi non si può usufruire interamente.
Esempio pratico: ES 9424 da Prato a Bologna alle 07:24, NESSUN EuroStar da Bologna a Prato alla sera.
Forse Trenitalia non ha valutato che anche sulle tratte in cui esistono EuroStar sia per l’andata sia per il ritorno può essere data la possibilità al LIBERO CONSUMATORE di scegliere ogni giorno l’utilizzo di un treno di categoria inferiore, ad esempio un regionale, per uno dei due viaggi.
Noi pendolari di Prato, con il supporto di tutti i nostri colleghi di Firenze, chiediamo che Trenitalia dia la possibilità di acquistare l’abbonamento ES anche in modalità UNI-DIREZIONALE, come era stato fatto in passato per le carte di ammissione sui treni InterCity.
Se questa possibilità ci venisse negata, con l’abuso di posizione dominante che da sempre contraddistingue il regime di scelte operato dalla monopolista Trenitalia,  chiediamo che almeno venga prevista la fermata a Prato di uno o più EuroStar diretti da Bologna a Firenze nella fascia oraria di uscita dagli uffici (17:00-19:30).
Per vostra conoscenza, vi ricordiamo che noi Pendolari Firenze-Prato-Bologna abbiamo recentemente subito, il 14 giugno 2008, il taglio di un imprecisato numero di treni Intercity (a titolo personale ricordo che sono stati tagliati 12 Intercity con fermata a Prato, per esempio).
In attesa di risposta e rimanendo disponibili per un incontro tra le parti interessate.
Cordialmente
Ing. Stefano Nannicini ed i Pendolari della tratta Firenze-Prato-Bologna.

Technorati Tag: