Rocchetta: spot da ritirare!!!

Gentili responsabili delle associazioni dei consumatori, vorrei segnalarvi un terribile spot della Rocchetta che tempesta quotidianamente i nostri televisori facendo passare un messaggio a dir poco inquietante. Nello spot si vede la Chiabotto affiancata da una donna “normale” e che avrebbe l’unica pecca di qualche etto (tra l’altro salutare e bello) di troppo. A questa sono dirette, senza ambiguità e mezzi termini, le frasi di accusa delle altre attrici dello spot che elogiano la forma fisica della Chiabotto (che ha bevuto Rocchetta e si è depurata) e denigrano la povera ragazza che si deve ancora depurare. Pazzesco! Quando ho visto lo spot per la prima volta stentavo a credere ai miei occhi. E’ vero che viviamo in un Paese in cui ormai l’immagine vale più della persona (il che è condannabile) ma questo spot in particolare è davvero un’istigazione ai problemi alimentari e psicologici di tanti nostri ragazzi che già quotidianamente sono bersaglio di bullismo e solitudine. Sono un’insegnante e di ragazze e ragazzi sofferenti per la propria forma fisica ne vedo tanti ogni giorno; purtroppo un buon numero di queste situazioni finiscono per avere risvolti tragici (abbandoni scolastici, rendimenti scarsi, disordini alimentari, ecc, salendo verso il peggio). Che uno spot simile possa passare in tv senza essere condannato mi pare peggio dello spot stesso. Spero che le associazioni dei consumatori possano attivarsi per far ritirare lo spot Distinti saluti
Rosa Manauzzi

Questo lo spot visibile su youtube:
http://www.youtube.com/watch?v=SpApITku5aw

*** *** ***

La sig.ra Manauzzi, in una successiva comunicazione, ci informa che: “Ieri (22 giugno 2009) l’Associazione ABA – Associazione Bulimia Anoressia mi ha messo al corrente della seguente azione: L’Associazione Media & Diritto si sta già muovendo per far ritirare lo spot Rocchetta presso il Comitato di Controllo dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria”.