Wind e Vodafone: validità delle schede telefoniche

Mi permetto di scrivere perché il “mio” problema necessita di un intervento a tutela dei consumatori al quale nessuno, fino ad ora, ha dato il giusto interesse. Il problema è questo. Esiste una legge a tutela dei consumatori che dovrebbe garantire la validità di tutte le schede telefoniche e di abbonamento senza che le stesse vadano in scadenza. Così non è, e i casi non si limitano solo alle schede telefoniche di tutti i gestori, ma anche agli abbonamenti televisivi. Il sottoscritto possiede schede telefoniche di due gestori diversi, Wind e Vodafone, e puntualmente, all’avvicinarsi della loro scadenza annuale, vengo avvisato che se non effettuo una ricarica minima le stesse verranno disattivate. Ciò avviene anche per le tessere di Mediasetpremium. In questo caso ancora peggio. Infatti la scadenza delle tessere viene riportata sulle stesse e niente può rinnovarle, neanche una ricarica. Ciò costringe, a chi vuole continuare ad usufruire del servizio, ad affrontare annualmente la spesa per riacquistarla. Tale spesa include il pagamento di € 5 come costo delle scheda stessa, non più rimborsabile.

Mi domando, possibile che nessuno metta fine a questa pratica consolidata ed in netta contrapposizione con le vigenti normative? Voi potete fare qualcosa in merito? Se si, perché non agite? Resto in attesa di vostre cortesi informazioni in merito.

Cordiali saluti.

G. P.