Vodafone, gli ingegnosi raggiri…

Abbiamo consigliato al sig. Gino di inoltrare reclamo a Vodafone e all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

La Redazione

Il 3 agosto mia moglie P.R., seguendo le istruzioni di D. e D., due “esperti” di estrazioni del lotto, ha telefonato al numero xxxxxxxxx servendosi del suo cellulare yyyyyyyyy (gestore Vodafone). La telefonata, durata 24 secondi, è costata 6,00 euro come risulta dal dettaglio costi della Vodafone. Non riuscendo a contattare la società bresciana che gestisce la trasmissione, per denunciare quello che considero un vero e proprio furto e per segnalare il caotico e ingannevole susseguirsi di messaggi che sfilano sul teleschermo, ho telefonato a Vodafone che declina ogni responsabilità sostenendo di non poter impedire alla gente di telefonare. A questo sofisma ho risposto facendo rilevare che la Telecom dà la possibilità, ai suoi abbonati, di disattivare certi numeri a pagamento e che così dovrebbe fare anche Vodafone. Quanto alle Società che gestiscono questo tipo di trasmissioni, veri covi di lestofanti, possibile che non si possa far nulla?

Aggiungo, a complemento di quanto già scritto, che i messaggi che scorrono velocissimamente sullo schermo contengono in effetti tutte le indicazioni circa il costo e citano anche le disposizioni di legge che lo renderebbero legale. Data la velocità con cui scorrono i messaggi, la piccolezza dei caratteri relativi ai costi, l’enfasi messa nel pubblicizzare il prezzo più basso (2,00 euro + IVA) non è facile districarsi, Resta comunque il sospetto che si tratti di un raggiro. Un raggiro cui prestano la mano i gestori di cellulari, anche se hanno l’aria di difendere la libertà di comunicazione.

Gino Spadon

Technorati Tag: