Mancata trasparenza da parte di Tele2

Buongiorno,

Riporto alla vostra attenzione il comportamento estremamente scorretto dell’azienda Tele2 che ha riservato alla sottoscritta, ma che credo abbia riservato a diversi utenti. Premetto che la situazione della mia linea telefonica fino al 18 settembre era la seguente: canone Telecom con preselezione automatica Tele2 più abbonamento alice flat.

Il 18 settembre, dopo decine di telefonate da parte di altrettanti operatori Tele2 che mi offrivano pacchetti e sconti per cambiare operatore, accetto di prendere in considerazione il passaggio del mio numero telefonico all’operatore Tele2, abbandonando il canone Telecom e la linea adsl alice.

Le questioni che mi hanno spinto a fare questa scelta sono le seguenti:

1) il risparmio economico;
2) l’assicurazione da parte degli operatori che la registrazione telefonica, che mi accingevo a fare, non avrebbe avuto alcuna valenza contrattuale e che Tele2 si sarebbe impegnata ad avviare le procedure di passaggio solo dopo aver ricevuto il contratto cartaceo firmato;
3) l’assicurazione che non avrei perso nemmeno un minuto di connessione internet durante il passaggio in quanto si trattava solo di un passaggio amministrativo (testuali parole dell’operatore);
4) l’assicurazione da parte degli operatori che una volta arrivato il contratto cartaceo avrei avuto 10 giorni di tempo per firmarlo passati i quali l’attivazione sarebbe andata a morire.

Il 25 settembre verso le ore 18.30 cade la linea adsl e contatto immediatamente Telecom. Gli operatori Telecom mi fanno sapere che la mia linea non è più di competenza Telecom ma probabilmente è già di Tele2 e che, in ogni caso, loro non possono fare più nulla. Contatto immediatamente Tele2 e mi avvisano che il mio numero è a tutti gli effetti passato a Tele2 e che per la mia linea adsl dovrò aspettare per avere i codici (nome e password) per poterla utilizzare. Faccio sapere agli operatori che queste non erano le condizioni che mi erano state proposte e per le quali, il 18 settembre, avevo accettato di effettuare la registrazione vocale. Faccio anche notare all’operatore che io stavo attendendo il contratto cartaceo e non mi sarei mai aspettata il distacco da Telecom in questo modo.
Chiedo pertanto di effettuare la cancellazione dell’attivazione di qualunque nuovo servizio Tele2 e il ripristino della condizione precedente al 18 settembre.
Sabato 26 mando lettera raccomandata e fax a Tele2 nei quali spiego l’accaduto e chiedo la cancellazione dei servizi attivati dopo il 18 settembre.
lunedì 28 effettuo la registrazione vocale con la quale, secondo l’operatore Tele2, mi avvalgo del diritto di recesso. Ad oggi non so nemmeno quando il servizio è stato attivato e non so nemmeno se il servizio è stato effettivamente attivato, infatti l’adsl tele2 non ho potuto nemmeno provarla perché non è mai entrata in funzione, nel frattempo però, Tele2 ha causato un disservizio impedendomi di usufruire di internet per diversi giorni. Mi chiedo inoltre perché mai l’operatore di Tele2 mi abbia parlato di “diritto di recesso” quando questo diritto sussiste solo dal momento in cui l’utente ha effettivamente la facoltà di provare e testare il servizio o il bene e per i dieci giorni successivi?
Ho chiesto all’operatore quali erano i tempi necessari affinché io potessi riavere la connessione internet e mi è stato risposto che se lascio Tele2 ci vorranno fino a 30-60 giorni mentre se rimango in Tele2, entro due settimane avrei riavuto la linea. Non so se questi sono i tempi reali con i quali si fanno i passaggi, essendo in Italia posso anche crederci, ma sono convinto anche che dall’altra parte della cornetta ci siano state diverse persone istruite ad hoc con obiettivo unico quello di trovare più clienti possibile mentendo spudoratamente e omettendo informazioni fondamentali.
Oggi mi ritrovo a dover navigare con una connessione GPRS spendendo 20 euro/mese e ad una velocità ridicola e la connessione mi serve per lavoro. Inoltre ancora non so se dovrò fare il cosiddetto rientro in Telecom perché ancora non so se, quando ho chiesto il blocco da parte di Tele2, ero ancora cliente Telecom oppure no.
Nel caso in cui non fossi più cliente Telecom il costo per rientrare non è solo dato dai 96 euro che la stessa Telecom chiede per il rientro, ma peserà molto di più i 2-3 mesi necessari affinché ciò avvenga: sono letteralmente scandalizzata dalla totale assenza di trasparenza e di onestà da parte di Tele2.

Come devo muovermi per riavere al più presto possibile la connessione adsl?

Cordiali saluti

Confortini Bianca Rosa

Technorati Tag:
  • Anonymous

    Buongiorno,
    sono Francesco e lavoro per un'agenzia Telecom.
    Per quanto riguarda i comportamenti scorretti di Tele2 si potrebbe scrivere un libro, ma non voglio soffermarmi su questo perchè gli addetti alla vendita che lavorano per Telecom non sono dei santi e ….nemmeno io.
    Se vuoi risolvere il problema con Tele2 nel più breve tempo possibile puoi mandare una lettera di disdetta immediata causa ripensamento e chiedere una nuova linea telefonica Alice Casa che nel giro di 20 giorni ti verrebbe attivata; in questo modo non pagheresti l'allaccio di 96€ ne il contributo di attivazione di 72€.
    Spero di essere stato di aiuto ciao