I disservizi offerti da… Telecom Italia

OGGETTO: come la Telecom prende in giro (o truffa?) un abbonato

Di seguito riporto una cronistoria di quanto accaduto:

· 26/06/2009: Ho fatto richiesta, tramite 187, di passaggio da Alice tutto incluso ad Alice Casa approfittando dell’offerta “SENZA CANONE” e “20 euro mensili per i primi quattro mesi”.

· 20/07/2009: Il tecnico Telecom porta il modem e fa la conversione della linea: da questo momento non ho più la linea analogica ma solo quella VOIP. Come da contratto: niente canone, 20 euro mensili per i primi quattro mesi, telefonate illimitate con solo scatto di 15 cent alla risposta.

· Bolletta 04/09: La bolletta fattura ancora il canone e le telefonate come se telefonassi in analogico nonostante io non abbia più tale possibilità: l’unica linea che ho è quella VOIP (infatti se il modem è spento non ho linea telefonica e non posso telefonare). Ho pensato: non hanno avuto il tempo di modificare la fattura.

· Bolletta 05/09: Come la fatturazione 04/09: stavolta ho pensato ad un disguido.

· Telefono al 187 il 17/09: mi rassicurano che è tutto a posto e che questa bolletta e la precedente sarà ricalcolata e sarà messo a posto e mi dicono che sarò contattato quanto prima. Non è mai accaduto.

· GUASTI AL TELEFONO: 28/09: Non funziona il telefono: rimesso a posto il 2 ottobre: il tecnico mi spiega che qualcuno aveva cancellato la mia configurazione. 21/10: stessa scena, rimesso a posto il 27 ottobre. Tutto sembra andare bene: il telefono funziona, naturalmente SOLO con modem acceso.

· Bolletta 06/09: Anche questa bolletta fattura il canone e come se avessi ancora Alice tutto incluso, le telefonate mi vengono fatturate come se telefonassi con linea analogica e non VOIP. Oltre al danno la beffa: mi vengono fatturate telefonate dei mesi precedenti con tariffazione al secondo, mentre prima erano comprese in Alice tutto incluso.

· 21/11/2009: Telefono al 187: mi dicono che il mio abbonamento risulta essere “Alice tutto incluso”, che il contratto Alice casa è stato annullato (a mia insaputa): presento reclamo facendo presente quanto sopra e mi dicono che sarò contattato. Scena già vista: decido di fare questo fax.

CONCLUSIONE:

· Aderisco il 26 giugno ad una offerta (Alice casa senza canone) preferendola ad altre di altri operatori perché lo ritenevo “meno difficoltoso” .

· Il 20 luglio, preavvisato dal 187, un tecnico TELECOM viene a casa e mi viene convertita la linea, cambiato il modem che avevo con Alice tutto incluso perché per la nuova offerta ci vuole un modem particolare: da questo momento ho una linea SOLO VOIP. NON DOVREI PAGARE IL CANONE E TELEFONATE A SOLO 15 cent ALLA RISPOSTA.

· Tra il 28 settembre e il 27 ottobre subisco vari disagi, per prolungati guasti (in trenta giorni due settimane senza linea telefonica).

· La fatturazione non solo non tiene conto del cambio di profilo ma , anzi, mentre prima con ALICE TUTTOINCLUSO non pagavo le telefonate via VOIP, adesso non solo pago un canone non DOVUTO, ma pago le telefonate con tariffazione a secondi invece che a 15 cent (come da profilo Alice casa da me scelto): in definitiva pago di più e per un servizio che dal 20 luglio non ho più e con intermezzo di due guasti che mi hanno privato per due settimane del telefono e costretto a spendere in telefonate con cellulare e a perdere tempo per contattare il 187.

In base a quanto esposto chiedo alla Telecom che la fatturazione venga sistemata con il contratto da me richiesto (ALICE CASA), che le fatture 04/09, 05/09 e 06/09 vengano ricalcolate dal 20 luglio e che mi venga rimborsato quanto non dovuto in base all’offerta 20 euro mensili per 4 mesi senza canone. Chiedo infine che vengano versati i rimborsi dovuti per le ritardate riparazioni dei guasti, cosa che in una lettera la Telecom si è già impegnata a fare ma che non è stato ancora fatto.

Lettera firmata.

Technorati Tag:
  • Robertgo

    questo quanto ho scritto dopo una delle offerte telecom:
     Con la presente dichiaro la
    recessione immediata dal contratto in oggetto e quindi l’ANNULLAMENTO in quanto
    FALSO e MENDACE.

     

    Gli accordi intercorsi con un Vs.
    collaboratore tale sig. Brambilla
    (??), non erano questi. In PRIMIS è
    stato omesso che c’era un contributo di attivazione di Euro 129,00 per l’ADSL; che non ho finora
    attivato proprio per contenere le spese di questa piccola attività e poi
    l’offerta del sig. Brambilla che era
    la seguente per evitare (diceva Lui) la migrazione
    verso altri Gestori:

     

    OFFERTA:- Attivazione ADSL FLAT
    con ROUTER in regalo, più
    telefonate verso fissi illimitate senza scatto alla risposta e 9 cent/euro al
    minuto verso i mobili (non ricordo se era contemplato lo scatto alla risposta e
    se era rivolto a numeri TIM o altro), il tutto per un canone mensile di Euro 20.00 (venti/00) esclusa
    IVA. Tutte queste parole ho
    chiesto di metterle per scritto, con il risultato che mi è stata inviata una
    mail dove c’era scritto di tutto meno quello sopra citato ed infine ieri mi è
    arrivato per posta ordinaria il contratto da firmare dove ancora una volta non
    era menzionato nulla di quello che mi era stato offerto e nulla di quello che
    io avevo richiesto. Aggiungo inoltre che circa 15 gg. fà ho ricevuto il Router
    che non sono riuscito nemmeno ad installare.

     

    Tengo inoltre a precisare che sono stato contattato io dal
    sig. Brambilla per aderire a questa Vs. fantastica offerta e non il contrario. Come
    certamente sapete ci bombardano giornalmente di offerte irripetibili ed appetitose.

     

    Detto questo annullate immediatamente il contratto in oggetto, il Router
    rimane a Vs. disposizione dove lo avete fatto consegnare.

     

    Certo di un Vs. sollecito riscontro, mi eviterà di rivolgermi per vie
    legali, ad enti di controllo per il consumatore e a tutti gli altri organi di
    controllo preposti per questo tipo di … OFFERTE.

     

    Rimango PERSONALMENTE a disposizione per eventuali chiarimenti,
    cordiali saluti