Trenitalia: aumento dei biglietti, servizi da… quarto mondo!

Sono un meridionale 40enne, originario di Manfredonia (FG) che per motivi di lavoro, così come tanti miei conterranei, sono finito tra le nebbie della pianura padana.

Non bastano i tanti ben noti sacrifici connessi al problema del costo della vita, specialmente da quando è stato introdotto l’euro. Vengono sempre più aumentate le tariffe dei biglietti ferroviari offrendoci in cambio servizi da … Quarto Mondo! Ma non è tutto! Non finisce qui! Ho saputo che, con l’introduzione del nuovo orario ferroviario, a partire dal prossimo 13 dicembre 2009, i treni a lunga percorrenza, compresi quelli dei collegamenti tra nord e sud Italia, saranno tutti Eurostar! Niente più Espressi e Intercity! Ciò significa ulteriori sacrifici e penalizzazioni! La vita già di per sé complicata ce la devono complicare sempre più, specialmente per noi meridionali! Tutto ciò va pure in contrasto con la tanto sbandierata pubblicità di voler incentivare, valorizzare, promuovere il trasporto su rotaia, considerato a basso impatto ambientale rispetto a quello su gomma! In questo modo la gente, per non farsi salassare dalle ferrovie italiane con le tariffe dei biglietti, si sentirebbe sempre più indotta ad utilizzare l’auto privata, con tutte le ben note spiacevoli conseguenze di impatto ambientale! Che bella coerenza da parte di chi gestisce le ferrovie!! E’ veramente uno schifo!!!!

FRANCESCO BRUNETTI FERRARA

Technorati Tag:

Add a comment on FriendFeed