Ripristino ES Lecce‐Torino a partire da gennaio, i cittadini stanno ancora aspettando !!!

 

 

 Rispondendo all’appello, rivoltoci dal sig. Barbaresi, pubblichiamo volentieri le sue puntuali considerazioni che ben rappresentano la critica situazione del trasporto ferroviario italiano.

La redazione di ACU

 

Nel mese di Dicembre dell’anno scorso, sull’onda delle forti polemiche e proteste suscitate dalla decisione di Trenitalia S.p.A. di cancellare la coppia di treni EScity Torino‐Lecce e Lecce‐Torino a partire dal 13 Dicembre (data di entrata in vigore del nuovo Orario Invernale 2010), è stata diffusa la tranquillizzante notizia che “a partire da Gennaio i suddetti treni sarebbero stati ripristinati”.

Tale notizia, ripresa praticamente da tutti i maggiori organi di informazione, è stata spesso accompagnata da commenti caratterizzati da toni trionfalistici, in primo luogo da parte di molti esponenti politici che, a ragione, evidenziavano quanto il ripristino di questi collegamenti fosse di vitale importanza per una vasta area di territorio, evitando a migliaia di cittadini forti disagi e costi di viaggio insostenibili.

A valle di tutto ciò, purtroppo non si può far altro che denunciare che ad oggi sembra proprio che nessun fatto concreto sia stato ancora compiuto per dare seguito a questo impegno: nell’orario ufficiale di Trenitalia S.p.A non c’è nessuna traccia dei collegamenti da ripristinare, né per i prossimi giorni di Gennaio, né tanto meno per i mesi successivi. Inoltre, nessuna data certa è stata ufficialmente annunciata circa una futura reintroduzione di questi collegamenti.

Siamo nel 2010 e nulla è cambiato; viene dunque il sospetto che i cittadini siano stati presi in giro con delle false promesse e che l’annuncio di fine dell’anno scorso sia stato solo un mezzo utile per calmare le moltissime proteste che stavano montando, con buona pace degli impegni presi, a cui Trenitalia S.p.A con tutta evidenza non ha alcuna voglia di dare seguito, se non sarà costretta con forza dalla politica e dalla società civile.

Sono certo che, come già avvenuto a Dicembre, sarete capaci di farvi portavoce di quanto sopra esposto, dandone il più ampio risalto e la massima diffusione, rendendo in questo modo un utile servizio ai Vostri lettori e ai tantissimi cittadini direttamente interessati alla vicenda.

Cordialmente,

Ing. Andrea Barbaresi

Technorati Tag:

Add a comment on FriendFeed