Italcogim Energie "ci stiamo lavorando"!?!

Mi rivolgo alla Vostra meritevole Associazione per segnalarVi un comportamento veramente inaccettabile della Società  ITALCOGIM, con la quale ho stipulato nel febbraio di quest’anno un contratto per la fornitura del gas e dell’energia elettrica (precedentemente l’energia elettrica mi era erogata da ENELENERGIA.

Ai primi di settembre, dovendo installare in casa un ascensore interno, necessario come superamento di barriera architettonica per motivi di salute, ho chiesto di aumentare la potenza dell’energia elettrica da 3 a 4,5 kw . Mi è stato inviato subito un modulo di richiesta unitamente all’invito ad effettuare un bonifico bancario per l’importo di  euro 145,37 , comunicandomi che la richiesta stessa sarebbe stata esaudita entro 10 – 15 giorni.

Ho provveduto in merito in data 13 settembre.

Trascorso tale periodo ho cominciato a chiedere notizie e sollecitare telefonando al Numero Verde 800422422 da loro indicato. Le telefonate sono state ormai una decina, durante le quali mi è stato confermato che avevano ricevuta la richiesta ed il bonifico e che "ci stavano lavorando".

Da ultimo, in data 17 novembre u.s., ho inviato una RACCOMANDATA R.R., a tutt’oggi senza esito. Oggi stesso ho ancora sollecitato telefonicamente, ottenendo la solita risposta, ossia "ci stiamo lavorando".

Mi sono anche rivolto ad uno sportello di ITALCOGIM recentemente aperto a Cadorago, ma mi è stato detto che loro non potevano farci niente.

E’ da presumere che ITALCOGIM, per quanto riguarda l’energia elettrica, debba rivolgersi ad ENEL con la quale probabilmente ha dei problemi.

Tanto Vi segnalo, non solo per l’eventualità che possiate sostenere la mia richiesta, ma anche per sapere se altri utenti si trovano nelle stesse condizioni e se è quindi possibile unire gli sforzi per ottenere il dovuto.

Con i più cordiali saluti.

Lettera firmata