RAI: continuano i disservizi causati dal passaggio al digitale!

Sono tra le tante persone che soffrono del disservizio causato dal passaggio al digitale.
L’imputata per me è la RAI. Ho comprato il decoder, ho pagato 50€ di antennista, ho pagato il canone RAI, e tutto per non riuscire a godermi un programma RAI da ormai tre mesi. Funziona solo alcuni giorni poi comincia a "deframmarsi" fino a scomparire.
Chi mi ripaga di questo disservizio? A volte non aspetto altro che arrivi la sera e finalmente sedermi sul mio comodo divano e seguire la mia trasmissione preferita che so’ in programma su un canale RAI (fra questi anche quest’ultimo festival di Sanremo) Invece nulla. Che rabbia mi prende!!
Ma com’è che non ci sia il modo di far funzionare bene questo segnale. 
Lo sento come un abuso. So che le varie lamentele sono sempre andate a vuoto. Ma com’è che almeno non si parli di uno sconto o di un rimborso, tanto per venirci un po’ incontro. Non è forse un  danno quello che riceviamo? Pagare  obbligatoriamente un canone e non poter godere del servizio: è quasi una "truffa".

Mi affido a Voi, associazioni che rappresentano noi cittadini (l’unione fa la forza, dicono). Spero tanto che qualcosa si possa fare.
Un saluto e un augurio di  buon lavoro.

Morena V.