Diario pendolare: EurostarCity che “PASSIONE”!!!!!

05-08-2011
Questa mattina, lasciandomi ingannare dalla “diceria” che gli EurostarCity sono sempre puntuali ed efficienti, mi sono “permesso” di salire su ES*9802 Bologna-Milano.
Il treno è partito dalla stazione di Piacenza con qualche minuto di ritardo (“già non andiamo bene……..” ) e dopo pochi minuti di viaggio , in prossimità della stazione di Codogno ha dato segni di “cedimento”: l’aria condizionata si è spenta ed ha rallentato notevolmente fino a fermarsi come se dovesse far salire passeggeri in una stazione “non prevista”.

Trascorre qualche minuto ……….. tutto tace…………; ma ecco che, finalmente, un gingle preannuncia la diffusione di un messaggio NON automatico:
“si è verificato un guasto sulla linea, il treno ripartirà il prima possibile”

“Bene” ho pensato….. passerò la mattinata a Codogno!!!! Altre persone hanno dato segni di agitazione ed hanno tempestato il controllore di domande circa l’attendibilità dell’informazione appena diffusa (“il prima possibile?????????? Cosa vuol dire??????? 10,20, 60 minuti????”)

Il controllore ha cercato pazientemente di spiegare che un suo collega  stava verificando se il problema era nel locomotore o nella “linea aerea”. I passeggeri impazienti hanno sbottato “Ma io devo finire alcune cose perché domani vado in vacanza”, “Ho 457 riunioni dalle 9.30 in poi” ,  “ Se non arrivo per le 9.30 farò causa a Trenitalia per danni” ecc ecc ecc; premesso che sono il primo a sopportare malvolentieri i disservizi Trenitalia, il caso odierno mi è sembrato imprevedibile,  per cui , alcuni atteggiamenti mi sono sembrati inopportuni.

Resta il fatto che siamo stati fermi 20 minuti nella TOTALE DISINFORMAZIONE; si ipotizzavano le scelte più disparate: pigliare un TAXI, chiedere BUS sostitutivi, attendere un treno successivo, scendere a spingere l’Eurostar, ecc. ecc.

Non sappiamo ancora adesso quali siano state le cause del guasto, fatto sta che il treno è ripartito alle 8.50 ed ha raggiunto Milano con 15/20 minuti di ritardo. Da come si erano messe le cose, pensavo finisse mooooolto peggio!

Ringraziandovi per la pazienza, per la consueta disponibilità e per la diffusione  di queste segnalazioni che state effettuando in varie forme, saluto cordialmente

Massimiliano Davoli