Enel: 42 giorni senza corrente elettrica perché richiede il servizio di maggior tutela!

Salve,
come da accordi telefonici, di seguito raccontiamo la disavventura che ho vissuto.
Vorremmo capire se su questa vicenda ci siano gli estremi per procedere con una denuncia.
Il 5 luglio, io sottoscritta Romina, ho chiamato Enel servizio elettrico per attivare un contratto energia nell’appartamento preso in affitto a Bologna.
L’assistente del call center mi ha consigliato di attivare il contratto con Enel  Energia S.p.A. (mercato libero), dicendo che l’attivazione sarebbe stata effettuata con tempistica di 2 gg circa, io ho comunque preferito stipulare un contratto con Enel Servizio Elettrico S.p.A. (Servizio di Maggior Tutela), di risposta l’assistente ha comunicato che i tempi di attivazione sarebbero stati decisamente più lunghi.
Dopo circa una decina di chiamate di sollecito, il 12 agosto 2011, mi sono rivolta alla polizia postale, che mi ha chiesto di raccogliere maggiori informazioni riguardo questo preoccupante anomalia* (da circa un mese e mezzo che vivo in un appartamento privo di corrente elettrica, solo perché avevo deciso di non passare al mercato “libero”).

*(attivazione servizio su mercato libero=2 gg; attivazione contratto su “servizio maggior tutela”= numero di giorni non dichiarati)

Quindi, per riprendere, ho chiamato, su suggerimento dell’agente di polizia, il call center Enel (al numero 800900800) per sollecitare e chiedere chiarimenti.
L’operatore con cui abbiamo comunicato è il 000000, la chiamata è stata effettuata alle 18.07.
L’operatore ci ha spiegato che il vecchio inquilino dell’appartamento aveva stipulato un contratto con il mercato libero, e per passare nuovamente al mercato privato, il mercato libero doveva autorizzare tale attività comunicando le letture del contatore (da notare che: 1) il mio contatore, essendo digitale è telecontrollato; 2) io avevo le letture).
Quindi, a detta dell’operatore call-center, il contatore era in mano "al privato" (come sequestrato!!!), di conseguenza Enel pubblico era in attesa del rilascio del contatore (in gergo tecnico, lo switch del contatore) ma che tale attività non era stata effettuata.
Per concludere giorno 16-07-2011 (ore 10 circa), mi sono recata allo sportello Enel (unico sportello sia per mercato libero che per mercato a maggior tutela).
Gli operatori mi hanno ancora ribadito che i tempi di attivazione del contratto con l’azienda Enel Servizio Elettrico S.p.A. (Servizio di Maggior Tutela), non erano ancora noti, ne quantificabili (erano già trascorsi 42 giorni, dall’attivazione del contratto).
Se invece, avessi scelto il mercato “libero” Enel  Energia S.p.A. (mercato libero), sarebbero riusciti a darmi energia elettrica entro le 12 dello stesso giorno!!!!(quindi, solo dopo 2 ore, dalla stipula di un nuovo contratto con il mercato libero)…
Alla fine, dopo 42 giorni di attesa, non avendo altra casa dove vivere e non riuscendo ad attendere oltre senza energia elettrica, a malincuore, ho dovuto cedere al RICATTO, ho accettato di stipulare il contratto con il Mercato “libero”.
Spero Voi abbiate più forza di me nel fare valere il proprio diritto di scelta, io non ci sono riuscita.
Cordiali saluti.
Romina

  • Emanuele

    E’ inconcepibile che Enel si comporti in questo modo!

  • le so tutte

    Avrebbe dovuto seguire il consiglio, corretto, del primo operatore telefonico, che le aveva consigliato di intestarsi, volturare, la fornitura sul libero mercato e poi, a fornitura attiva, chiedere il rietro dal libero mercato a enel servizio elettrico.
    Ma il cliente, che sa sempre tutto, ha sempre ragione……..
    Se deve brontolare si rivolga all’autorità per l’energia che non ha dettato norme e tempi certi

  • operatore tel

    e certo, la presa era cessata a Mercato Libero. Fino che dalla rete non arriva l’ordine di presa non attiva non si può contrattualizzare con ESE. è chiaro la la soluzione + pratica (= avere prima la corrente) era di riattivare la fornitura con EE e poi a fornitura attiva rientrare con ESE.
    ma siccome noi operatori telefonici siamo degli incompetenti .. la sign non ha ascoltato le info che le sono state date… è chiaro che poi s’attacca!

  • Carla

    Io ero nella stessa situazione della signora e ho provato a fare il passaggio da Enel Energia a Enel Servizio elettrico dopo 5 mesi di agonia, telefonate e fax vari ho deciso di interrompere il contratto con Enel Energia per riattivarlo dopo con Enel servizio elettrico…. adesso sto combattendo un’altra battaglia per farmi riattivare la corrente! NON C’E’ VIA D’USCITA!  Ma stavolta mi rivolgerò ad un legale…

  • Massimiliano

    Buongiorno Romina, non te la prendere io sono caduto nella stessa trappola.
    Con la mia ragazza abbiamo cercato casa trovato e dopo essermi informato ho deciso di entrare in Enel Servizio Elettrico Spa.
    Anche io non avevo altro posto dove andare, le tempistiche dei call center dicevano 8 giorni lavorativi, quindi abbiamo deciso di rimanere da mia madre che ci ha ospitati. Facendo ogni giorno quasi 100 km per andare al lavoro e accompagnare la mia ragazza.
    Riassumendo dopo due settimane di chiamate al Call Center 800.900.800, mi hanno dichiarato che ci voleva un altro mese.
    Data l’impossibilità sono andato ad uno sportello reale di Enel per avere chiarimenti.
    Come risposta ho avuto la tua stessa, quindi attivato il contratto con Enel Mercato Libero ora ho corrente a casa.
    E’ un ricatto e un modo per portarti all’esasperazione per farti avere quello che vogliono loro.

    Buona Fortuna
    Massimiliano

  • Qualcuno che sa!!!

    enel e lo stato italiano fanno schifo, I call center incompetenti e poveri ignoranti. In conclusione spero solo che vada al governo il movimento 5 stelle, e via al fotovoltaico e risorse energetiche autosufficienti!!! Così hanno finito di ricattare sti accattoni..!!! A tutti i call cneter un invito…annate ha lavorà co la vanga che almeno vi rendete utili!!!

  • via dall’ italia

    oggi ho ricevuto lo stesso trattamento per un’attivazione dopo subentro: maggior tutela 10/15gg lavorativi…. mercato libero entro 2 gg… il bello é che mi serve per lavorare (partita iva), Poi ci si domanda perchè non vengono a investire in italia e le aziende italiane se ne vanno all’estero. ma nemmeno nel terzo mondo funziona così

  • anna

    Stessa cosa successa oggi al sottoscritto!!!!!precedente inquilino in mora=corrente diminuita(giusto)chiamo enel maggior tutela per volturare e mi dice che e impossibile in quanto la linea o contatore e’di enel mercato libero!Va bene chiamo mercato libero chiedo di staccare la fornitura e mi viene detto che non e possibile perche in sospensione,e mi viene detto che se voglio continuita’nel servizio devo rimanere con loro facendo voltura inviando contratto di loocazione e documenti identita’….dopo 10 giorni che ho inviato il tutto via fax mi hanno staccato la corrente!!!!!!!richiamno call center e riagganciano per poi trovare una amministratrice che mi dice che entro domani avro’la corrente-riallaccio!!!!!ho un minore come faremo senza corrente con questo freddo?????perche devo stare agli ordini di enel e non poter andare a mercato libero?????io non sono in mora ho preso un’abitazione in locazione e voglio la mia fornitura nuova del resto che attivassero le procedure con il precedente inquilino…e’un ricatto un monopolio ma la colpa e nostra che non ci ribelliamo!!!!!!!seguira un denuncia alla Polizia Postale

  • Emanuele

    Veramente io non sono tenuto ad attivarmi nel mercato libero nè con il vecchio venditore, ma nel mercato libero io devo poter scegliere il mio venditore ed avere l’allaccio in tempi umani, il resto, switch, bonifiche prese, sono problemi della distributore

  • Bonnieclyde Simpson

    Non capisco!!Se decido per un gestore perché devo fare tutto sto’ giro? E il tempoche perdo chi me lo ripaga?

  • Bonnieclyde Simpson

    Eh!!Magari e non solo per il fotovoltaico!!

  • Frank

    A me stanno facendo la stessa identica cosa!!! Addirittura affermano di non aver ricevuto i documenti inviati 1 volta tramite e mail e 2 volte via fax! Strano..solo loro non ricevono i miei fax..anche con esito ok!! Quando poi chiamo il servizio clienti, alcuni operatori dicono di vedere i documenti in lavorazione, altri che non ci sono documenti, altri di rivolgermi ad altre aziende, altri di portare pazienza. Insomma, nessuno che risolva la mia situazione!!Morale della favola??Oggi sono entrato in una casa senza luce e riscaldamento, e fuori i gradi sono 0! Domani proverò il punto Enel…ultima carta!! E pensare che mi ero mosso 2 settimane prima per evitare ciò che poi si è verificato!! VERGOGNA!!