Come è difficile staccarsi da TeleTu!

Salve,
avrei bisogno di un consiglio.
Quest’anno ho voluto disdire il mio abbonamento a Teletu perché cambiavo casa.
Ho sottoscritto il contratto il 09/04/2011.
Ho chiamato una prima volta il 18 marzo chiedendo l’iter da seguire per la disdetta.
Mi è stato risposto che dovevo mandare un raccomandata un mese prima della data della disdetta e che avrei dovuto pagare una penale di 70 euro perché il mio abbonamento era inferiore ad un anno.
Siccome non sapevo la data esatta del trasloco (che poi si è svolto il 1 giugno) ho deciso di tenere ancora l’abbonamento.
Quando poi ho richiamato nuovamente (purtroppo non mi ricordo la data) mi è stato detto che dovevo comunque pagare il contributo di disattivazione!
Al che ho mandato la lettera di disdetta  e un’altra lettera in cui chiedevo il dettaglio delle spese sostenute dal gestore e corrispondenti ai 70 euro, in data del 3 giugno.
Preciso che l’ammontare di questo contributo (e non ho neanche la famosa lettera di benvenuto menzionata) non era scritto né sul mio contratto né sul contratto che si trova sul sito.
In seguito all’invio di queste due lettere ho ricevuto una chiamata il 15 giugno di un operatrice che mi proponeva due mesi gratuiti. Le ho spiegato che non abitavo più a quell’indirizzo e che quindi non ero interessata. Mi ha risposto che era comunque l’unico modo per non pagare il contributo di disattivazione e che non avrei avuto bisogno di rimandare la lettera di disdetta! E di fronte alla mia perplessità mi ha spiegato che Teletu teneva al fatto che forse un domani il cliente tornasse da loro.
Ha poi registrato la comunicazione in cui dovevo rispondere soltanto con il mio nome, sì o no. Risulta quindi che ho accettato l’offerta e che non disdicevo più. Abbiamo registrato due volte la comunicazione perché la prima volta mi ero "permessa" di precisare che poi, come da accordi con lei, l’abbonamento avrebbe preso fine senza il rinvio della lettera di disdetta.
L’operatrice mi ha comunque promesso che avrei ricevuto una lettera ricapitolando tutto questo… Ovviamente mai arrivata!
Richiamando poi il 14 luglio mi è stato ripetuto quanto prima: contributo da pagare e nuova lettera di disdetta da mandare! Ero ancora Abbonata!
Ogni volta ho mandato lettere con avviso di ricezione.
Per principio (l’ammonto non è preciso da nessuna parte, l’operatore dice di aspettare un anno e poi bisogna pagare comunque, se mando una lettera con un mese di anticipo quali spese devono sostenere)  e perché lo trovo ingiustificato (prima della legge Bersani se si rimaneva un anno dall’operatore non si pagava effettivamente niente) non voglio pagare questo contributo di disattivazione.
Vi ringrazio
Cordialmente
Maréva Bernède

  • ric

    a me capita la stessa cosa mi stavo chiedendo quanti saranno sti rompicoglioni che chiamano anche piu’ di una volta al giorno.. se sono 500 centraliniste per tutta italia significa che appunto 1,5 volte al giorno circa…perche sti rompicoglioni addestrati da teste di minchia figli di bagascie che tu sia gentile ipergentile normale infastidito o offensivo per loro non cambia nulla continuano imperterriti passandosi il numero e anche facendo gli squillini….