Diatriba tra Fastweb e Tiscali

Buonasera, mi chiamo Paolo C. e vivo a Rho.
Cercherò di riassumere velocemente la mia situazione. Ho attivato fastweb circa un anno e mezzo fa come linea completamente nuova con adsl e linea a consumo. Mi hanno attivato il tutto e tutto era ok ad eccezione del prezzo 35 euro al mese dopo 6 mesi di promozione a 17,50 € al mese.
Chiamo fastweb per poter limare questa cifra, ma dicono che non ci sono possibilità.
Allora chiamo tiscali ed attivo online un contratto per 20 euro al mese ma in 2 giorni mi chiama fastweb per farmi una controfferta uscita da pochi giorni :  19 euro al mese stesso uso di adsl e voce ed in più con una chiavetta usb da 30 ore al mese.
Decido di rimanere con fastweb con il nuovo profilo e prezzo e perciò mando il giorno dopo una super raccomandata a/r a Tiscali per disdire entro 10 giorni dalla chiamata fatta con tiscali per attivare il servizio.
Tiscali mii chiama dicendo che ormai il codice di migrazione  è attivato e solo fastweb lo può fermare.
Fastweb mi dice il contrario perché solo tiscali può farlo rifiutandolo e bloccandolo.
Fatto sta che in pochi giorni mi trovo senza linea adsl perché fastweb dice che non sono più loro cliente.
Il telefono funziona ma non vengo ancora riconosciuto come cliente tiscali ma di sicuro non sono più fastweb.
Tuttavia dopo una settimana che fastweb mi ha eliminato come cliente mi manda 2 sms sul cellulare da un numero non richiamabile del tipo : " Gentile cliente per attivare le usim attendiamo copia della carta d’identità via fax"… strano sms per non essere più un cliente

Entrambe le compagnie non sono contattabili facilmente, (soprattutto tiscali) visto che a volte mi mettono giù il telefono, dato che non risulto più cliente fastweb. Riesco a parlarci solo quando  mi chiamano loro, perciò alla fine mantengo tiscali che risulta quasi attivo, nonostante la mia raccomandata.
Sono infastidito del fatto che tiscali mi stia attivando il servizio nonostante abbiano ricevuto la raccomandata a/r ma non l’hanno considerata.
L’addetto dell’ufficio disdette mi ha detto che una volta richiesto il prodotto è come quando si compra una bici online e se viene spedita la si ritira e poi la devo rispedire a mie spese senza pagare la bici.
Ma alla fine detto tra noi mi sembra che sia la soluzione meno stressante e più economica.
Infatti oggi mi hanno richiamato da tiscali e fatto un ulteriore sconto del 10 % su 19,90 euro e altri 30 min. verso cellulari da aggiungere ai 30 già presenti nell’offerta quando ho chiamato io.
Neanche una trattativa al mercato marocchino pensavo potesse essere cosi lunga.

Sarei curioso di sapere che fine ha fatto la sig.ra A.A. che mi ha offerto di rimanere in fastweb con la promozione di 19 euro che anche un negozio fastweb in zona mi ha detto impossibile un’ offerta del genere.
Chi mi potrebbe chiedere i costi di disattivazione o di riattivazione?
Voi cosa mi potete consigliate a questo punto?
Vi ringrazio tantissimo per il tempo dedicatomi e speranzoso di uscirne al più presto da questo intoppo.

Cordialissimi saluti.
Paolo C.