Indebiti interessi su mutuo in anno bisestile

Scrivo ad indirizzi mail di Associazioni di Consumatori in mio possesso, indistintamente, per varie ragioni:
– la generalità della questione,
– l’effetto potenzialmente dirompente della segnalazione,
– la mia non appartenenza ad alcuna delle Associazioni stesse,
– il fatto che quella con cui avevo preso appuntamento a Roma mi ha fatto attendere 35 minuti, prima che me ne andassi, stufo di ciò.

L’Istituto di Credito con cui ho un contratto di finanziamento (per mutuo immobiliare) a Gennaio ha calcolato gli interessi con la formula:
interessi = capitale * (tasso annuale applicabile / 100) * (31/365).
Ho effettuato reclamo, in quanto ritenevo che l’ultimo denominatore dovesse essere 366 e non 365, ma mi è stato fatto notare che il contratto si riferisce a un anno di 365 giorni.

Allora, a Febbraio mi sarei atteso:
interessi = capitale * (tasso annuale applicabile / 100) * (28/365).
Invece l’Istituto ha applicato:
interessi = capitale * (tasso annuale applicabile / 100) * (29/365).

Al che ho effettuato nuovo reclamo segnalando che l’anno 2012 non può essere una volta di 365 giorni e una volta di 366, sempre a vantaggio della Banca, se non addirittura di 365 e 366 contemporaneamente nella stessa formula (l’ultima scritta, con Febbraio di 29 e il 2012 di 365); con la logica applicata dalla Banca, in caso di tasso annuale ipoteticamente costante si dovrebbero pagare interessi maggiorati di un trecentosessantacinquesimo rispetto all’applicazione del tasso stesso ……

A questo secondo reclamo, ormai "datatissimo", l’Istituto non ha risposto, effettuando l’addebito come da esso stimato, a mio avviso per eccesso. Ho anche reiterato il reclamo inutilmente.

L’istituto legge con un "per conoscenza nascosto": non voglio penalizzarne il nome, forse sta ancora esaminando la questione.

Ma la questione stessa forse riguarda più forme di finanziamento (non solo mutui) e più banche.
Se l’Istituto con cui ho in essere il mutuo ha trovato qualche ambiguità nel contratto, forse in altri casi la risposta sarebbe più chiaramente a vantaggio del Cliente, in caso di dicotomia "29 – 365".

Perciò sottopongo a Voi e – parallelamente con altra mail – ad alcuni Organi d’Informazione.

Grazie per l’attenzione e l’interessamento.
Distinti saluti.
comm. prof. ing. Giuseppe Maria Amendola

  • Fumacchia

    Credo anche sul mio presso MPS …. devo rifare bene i conti, ma mi sembra proprio così!!